Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Sportello Unico per l'Edilizia Telematico - SUET

CHE COSA È

Il SUET è uno sportello telematico a disposizione dei cittadini e dei tecnici professionisti progettato per semplificare la presentazione delle comunicazioni e delle istanze necessarie per la realizzazione degli interventi edilizi, agevolarne l’istruttoria da parte degli uffici competenti, monitorarne lo stato d’avanzamento da parte di tutti i soggetti interessati sino alla conclusione dell’intervento edilizio.

Dal 16 maggio 2016 le comunicazioni relative a pratiche CIL (comunicazione di inizio lavori) e CILA (comunicazione di inizio lavori asseverata) non potranno più essere presentate su supporto cartaceo, ma esclusivamente per via telematica mediante la piattaforma SUET, che consente agli uffici tecnici municipali di verificare quanto trasmesso online dai cittadini e dai professionisti.

Nei prossimi mesi, con una seconda fase del progetto di semplificazione, sarà possibile presentare online anche le pratiche di SCIA (segnalazione certificata di inizio attività), DIA (denuncia di inizio attività) e Permessi di Costruire.

 

A COSA SERVE

Il servizio consente ai professionisti di compilare e sottoscrivere online la propria relazione tecnica nonché di monitorare, insieme al cittadino che ha presentato l’istanza, tutto l’iter del processo istruttorio fino al suo esito e inoltrare tutte le successive comunicazioni previste dalla normativa in materia.

Il SUET è concepito anche per dare supporto ai dipendenti dell’Amministrazione capitolina e a quelli degli Enti esterni a Roma Capitale, secondo le specifiche competenze, nell’istruire le pratiche, esprimere pareri o verificare le istanze ricevute.

 

CHI PUÒ ACCEDERE

Al servizio possono accedere:

  • I cittadini che vogliono avviare una delle procedure edilizie semplificate (CIL CILA) e in futuro SCIA e DIA o la richiesta di Permesso di Costruire.
  • I professionisti che, per nome e per conto di uno o più soggetti legittimati (proprietari dell’immobile), compilano e predispongono la documentazione tecnico-amministrativa relativa alle richieste o ai depositi delle istanze edilizie semplificate.

 

REQUISITI, TEMPI E MODALITA' PER ACCEDERE AL SUET

Per accedere al SUET è necessario identificarsi al portale di Roma Capitale attraverso la procedura descritta al link Identificazione al Portale.   

Per operare con il SUET  è necessario dotarsi di strumenti software per la lettura di file in formato pdf.  

Inoltre, a partire dal 2 maggio 2016, i tecnici devono accreditarsi come “professionisti” al SUET attraverso l’apposita funzionalità del menu. Il Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica, previa verifica dei requisiti, abiliterà il tecnico a operare sulla piattaforma SUET.

 

MANUALI

Manuale utente Front office è rivolto ai Cittadini e ai Professionisti che usufruiranno delle funzionalità messe a disposizione dalla piattaforma “Sportello Unico per l’Edilizia Telematico” accessibile via web, che costituisce il punto unitario di accesso ai servizi On Line forniti dal Dipartimento di Programmazione ed Attuazione Urbanistica.

Dall’8 luglio 2019 sono attive sullo Sportello Unico per l’Edilizia Telematico delle nuove funzionalità. Per conoscere maggiori dettagli è disponibile, nella sezione Allegati di questa pagina, il documento “Nuove funzionalità SUET

 

CONTATTI

Per le problematiche più comuni relative al funzionamento dello Sportello Unico per l'Edilizia Telematico si prega di consultare la sezione delle F.A.Q. (Domande più frequenti).
 
Per segnalazioni o informazioni inviare un'Email a: supportosuet@comune.roma.it

ATTENZIONE: Il servizio di supportosuet@comune.roma.it è riservato esclusivamente a questioni procedurali della piattaforma SUET e non risponde a domande di natura tecnico/normativa di CIL e CILA, per le quali si rimanda direttamente alle U.O.T. dei Municipi competenti.
 
Si rende noto che le segnalazioni ricevute saranno prese in carico dal servizio di supporto in ordine di arrivo e processate in orari di ufficio. Le richieste inoltrate nei giorni di Sabato, Domenica e Festivi verranno elaborate a partire dal primo giorno utile lavorativo.

 

F.A.Q. (domande più frequenti)

1. Cosa fare se la verifica di integrità dei file firmati fallisce?
2. Dopo aver trasmesso la richiesta di accreditamento a tecnico, come posso verificare se sono stato abilitato?
3. Quali procedure posso compilare con l'ausilio del tecnico e quali senza?
4. Sono il titolare, come faccio a capire che la richiesta è pronta per essere sottomessa?
5. Come faccio ad accreditarmi come tecnico sulla piattaforma?
6. Sono il tecnico che sta compilando la richiesta, quali criteri devo seguire per completare correttamente le sezioni dei Soggetti legittimati e degli Incarichi?
7. Sono il tecnico progettista, quando posso ritenere concluso il processo di compilazione della richiesta prima che il titolare la sottometta?
8. Come faccio ad aprire un file pdf?
9. Come faccio ad aprire un file firmato digitalmente?
10. Nella sezione “nuove pratiche” non compare la funzione riservata alla procedura CILA ma solo quella della CIL.
11. Nella sezione “Soggetti Legittimati” non riesco a spuntare il proprietario dell’immobile come CAPOFILA.
12. Nel compilare i dati dell'Impresa esecutrice dei lavori, come posso indicare che il legale rappresentante della Ditta è di nazionalità straniera?
13. È possibile presentare una variante in corso d’opera per modifiche a CIL/CILA già presentata?
14. Come faccio per comunicare il fine lavori di una CILA on-line?
15. Non  riesco ad accedere al SUET nonostante sia accreditato al Portale, cosa posso fare?
 
 
1. Cosa fare se la verifica di integrità dei file firmati fallisce?
Riprovare una seconda volta la procedura, in quanto il problema potrebbe essere legato ad un errore procedurale nel caricamento del file firmato correttamente. Il sistema infatti effettua un controllo tra il file caricato e l’ultimo modulo di richiesta generato e scaricato dal sistema. Per tale motivo si consiglia di eseguire i seguenti passi:
•    Accertarsi di aver eliminato dal proprio computer tutti i moduli pdf precedentemente scaricati dal SUET e firmati digitalmente
•    Effettuare l’accesso al SUET in “Iscrizione Tecnico”
•    Selezionare nuovamente il tasto “Salva”
•    Selezionare il tasto “Scarica Modulo” (attenzione a fare un solo click sul pulsante) e salvare in file direttamente (non salvare il file da acrobat)
•    Attenzione a firmare esattamente quel file
•    Effettuare l’upload a sistema e premere invio

2. Dopo aver trasmesso la richiesta di accreditamento a tecnico, come posso verificare se sono stato abilitato?
Tramite una notifica consultabile sul SUET nel quale l’utente verrà informato dell’avvenuta abilitazione come tecnico. Inoltre è possibile verificare nella pagina di “Iscrizione Tecnico” se presente in basso a destra una dicitura in rosso con scritto -> Stato Accreditamento: ACCREDITATO

3. Quali procedure posso compilare con l'ausilio del tecnico e quali senza?
Il cittadino che accede al sistema può compilare senza l'ausilio del Tecnico Progettista le procedure semplificate di Comunicazione Inizio Lavori (CIL). 
Qualsiasi altra procedura deve essere compilata a sistema esclusivamente dal tecnico progettista delegato, il quale identifica sull'istanza creata il soggetto titolare capofila. L'ultimo step di invio all'Amministrazione rimane in carico al titolare.

4. Sono il titolare, come faccio a capire che la richiesta è pronta per essere sottomessa?
Al titolare capofila viene comunicato che l'istanza è pronta per essere trasmessa attraverso una notifica inviata automaticamente dal sistema, non appena il tecnico effettua l'upload della relazione tecnica firmata digitalmente nella sezione "Invio". 
Come il tecnico, il cittadino può visionare lo stato di completamento della richiesta nella sezione "Riepilogo".
All'interno della sezione "Invio", inseriti gli estremi delle reversali emesse per il pagamento dei diritti di istruttoria, è possibile sottomettere la richiesta.

5. Come faccio ad accreditarmi come tecnico sulla piattaforma?
Per accreditarsi come tecnico sul SUET, è necessario accedere alla sezione "Iscrizione Tecnico", compilare il form con i dati richiesti, effettuare il salvataggio dei dati, scaricare il pdf riepilogativo e, dopo averlo firmato digitalmente, effettuarne il caricamento e l'invio a sistema.
Inviata la richiesta di accreditamento vengono visualizzati i dettagli della trasmissione, quali il numero di protocollo e la ricevuta di invio. 
In basso a destra viene mostrato lo stato della richiesta di accreditamento che risulterà in "Stato accreditamento: accreditato" dopo che la richiesta sarà stata valutata e accettata dai responsabili del Dipartimento Urbanistica. La comunicazione dell'esito inoltre avviene mediante e-mail indirizzata alla casella PEC indicata all'atto dell'accreditamento.
Il dettaglio delle operazioni da compiere è descritto all'interno del manuale utente, che può essere scaricato qui:  pdf  Scarica il Manuale  (f.to Pdf - Mb 4,16)

6. Sono il tecnico che sta compilando la richiesta, quali criteri devo seguire per completare correttamente le sezioni dei Soggetti legittimati e degli Incarichi?
•    Il Tecnico Progettista delle Opere Architettoniche non può essere differente da colui che compila la richiesta da presentare, per tale motivo viene caricato automaticamente dal sistema.
•    Non è possibile indicare come capofila, tra i soggetti legittimati, un cittadino che non è accreditato al Portale di Roma Capitale.
•    Nella sezione di gestione delega devono essere allegati i documenti d'identità dei soggetti legittimati registrati sull'istanza.
•    Nelle sezione di gestione incarichi devono essere caricati i documenti d' identità e le lettere di incarico ai tecnici registrati.

7. Sono il tecnico progettista, quando posso ritenere concluso il processo di compilazione della richiesta prima che il titolare la sottometta?
Il tecnico progettista che compila la richiesta può visionare lo stato di completamento nella sezione di "Riepilogo" dove il controllo viene eseguito su ogni singola fase. Una volta completata la compilazione, il tecnico nella sezione "Invio" può scaricare il documento della relazione tecnica, firmarlo digitalmente e effettuare l'upload.

8. Come faccio ad aprire un file pdf?
Per l'apertura di un file pdf è sufficiente dotarsi del lettore fornito gratuitamente dalla società Adobe. Per effettuare il download del programma è necessario collegarsi al link https://get.adobe.com/it/reader/ e seguire le istruzioni riportate.

9. Come faccio ad aprire un file firmato digitalmente?
Per l'apertura di un file firmato digitalmente è sufficiente dotarsi di un qualsiasi lettore gratuito disponibile in internet; ad esempio è possibile scaricare il programma fornito dalla società Infocert al link https://www.firma.infocert.it/prodotti/dike6.php

10. Nella sezione “nuove pratiche” non compare la funzione riservata alla procedura CILA su ma solo quella della CIL.
Le pratiche CILA possono essere compilate solo da tecnici professionisti accreditati al SUET. I cittadini non tecnici possono compilare autonomamente solo pratiche CIL.
Il Tecnico professionista, per accedere al servizio dedicato alle CILA deve prima identificarsi al portale di Roma Capitale e successivamente accreditarsi all’interno della piattaforma SUET nella sezione ISCRIZIONE TECNICO.

11. Nella sezione “Soggetti Legittimati” non riesco a spuntare il proprietario dell’immobile come CAPOFILA.
Il Capofila è colui che presenta la CILA: l’avente titolo (in genere proprietario) o uno degli aventi titolo delegato dai comproprietari.
Il Soggetto Legittimato deve essere selezionato come capofila per poter procedere.
Il Soggetto Legittimato capofila deve essere identificato al Portale di Roma Capitale, se non lo è il sistema non permette la spunta del campo Capofila.
Se il richiedente si è identificato al Portale dopo che i suoi dati sono stati inseriti nel campo Soggetto Legittimato, è consigliabile rimuovere il soggetto e reinserirlo facendo caricare tutti i dati dal sistema.

12. Nel compilare i dati dell'Impresa esecutrice dei lavori, come posso indicare che il legale rappresentante della Ditta è di nazionalità straniera?
Per i nati all’estero,  nel menu a tendina della Provincia occorre selezionare ESTERO, così anche nel menu a tendina del Comune di nascita.

13. È possibile presentare una variante in corso d’opera per modifiche a CIL/CILA già presentata?
Le varianti alla CIL/CILA non sono previste dalla normativa (DPR 380/01 s.m.i.). Deve essere ripresentata nuova CIL/CILA. Nel campo “Descrizione dell’intervento” della sezione Dichiarazioni è opportuno specificare che si tratta di CIL/CILA in prosecuzione di altra CIL/CILA in corso d’opera (richiamando il protocollo di presentazione iniziale).

14. Come faccio per comunicare il fine lavori di una CILA on-line?
Se la CILA è stata presentata prima del 16 maggio 2016, quindi in formato cartaceo, deve essere chiusa con il sistema tradizionale cartaceo (fuori dal sistema on-line SUET).
Se la CILA è stata presentata dopo il 16 maggio 2016, con sistema telematico SUET, per comunicare il fine lavori è necessario incaricare un “Direttore dei Lavori delle Opere Architettoniche”, sarà cura di quest’ultimo l’invio della comunicazione di fine lavori.

15. Non  riesco ad accedere al SUET nonostante sia accreditato al Portale, cosa posso fare?
È probabile che si sia salvato tra i preferiti il link di reindirizzamento dal Portale al SUET che impedisce il corretto accesso.
Si consiglia di salvare il seguente link: http://www.comune.roma.it/pcr/it/suet.page
o effettuare l’accesso dalla Home Page del Portale del Comune accedendo a  Servizi Online --> Servizi Edilizi --> Sportello Unico per l'Edilizia Telematico --> Accedi.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto