Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Disciplina oraria delle attività artigianali che vendono al dettaglio beni di propria produzione. Domanda di anticipazione/protrazione oraria

Descrizione del servizio

Gli artigiani i quali, nell'ambito del luogo di produzione, ovvero in locali a questi adiacenti, vendono al dettaglio prodotti di propria produzione, devono conformarsi alla disciplina oraria di cui all’Ordinanza Sindacale n.1 del 13 marzo 2009.

 

Attività di vendita di prodotti alimentari di propria produzione immediatamente consumabili

(Pasticcerie, gelaterie, yogurterie, gastronomie, rosticcerie, friggitorie, paninoteche, take-away, pizzerie a taglio e da asporto, specialità da forno e/o prodotti comunque collegabili anche alla attività di panificazione, cornetterie, e ad altre attività a queste assimilabili)

L'arco orario di apertura giornaliera è compreso fra le ore 06:00 e le ore 02:00 (a. m.) in tutti i giorni della settimana. Nel rispetto di tali limiti il titolare determina liberamente l'orario di apertura e chiusura dell'attività di vendita al dettaglio.

Qualora la vendita al dettaglio dei prodotti di propria produzione si protragga oltre le ore 24:00, al titolare medesimo è fatto obbligo di esporre fuori dal locale un avviso alla clientela con cui si invita la stessa ad osservare idoneo comportamento, quale quello di evitare, fuori dal locale di vendita, discussioni ad alta voce e schiamazzi.

In deroga alle disposizioni orarie previste, il titolare dell'impresa può protrarre l'orario di attività fino alle ore 05:00 (a. m.) del giorno successivo nella giornata del 31 dicembre, in occasione della festa di fine anno.

Il titolare dell'impresa artigianale deve rendere noto al pubblico l'orario di effettiva apertura e chiusura per la vendita al pubblico mediante cartelli, visibili dall'esterno, o altri mezzi idonei di informazione.

Qualora lo stesso intenda avvalersi della facoltà di effettuare la chiusura per uno, o anche per più giorni della settimana, deve affiggere all'esterno dell'esercizio, o in maniera che risulti visibile dall'esterno, apposito cartello contenente indicazioni sul giorno / giorni di chiusura prescelti e relativi periodi.

 

Domanda di anticipazione/protrazione oraria

Con esclusivo riferimento all’attività di vendita di prodotti alimentari di propria produzione immediatamente consumabili, il titolare di impresa artigianale può presentare, presso il Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive, istanza scritta e motivata volta ad ottenere autorizzazione alla anticipazione dell'orario di apertura alle ore 5:00 oppure, in alternativa, alla protrazione dell'orario di chiusura oltre le ore 02:00 (a. m.).

L'istanza deve essere redatta su apposito modello, o in conformità a questo. Nell'istanza, in particolare, deve essere dichiarata la tipologia di attività artigianale svolta, l'ubicazione del locale in cui la stessa è esercitata e la data di avvio della medesima.

 

Attività di vendita di prodotti alimentari di propria produzione non immediatamente consumabili (quali pasta all'uovo fresca ed altre attività similari) e attività di vendita di prodotti non alimentari di propria produzione

L'arco orario di apertura giornaliera è compreso fra le ore 07:00 e le ore 22:00. Nel rispetto di tali limiti il titolare dell'impresa determina liberamente l'orario di apertura e chiusura al pubblico senza poter superare complessivamente le 13 ore di attività giornaliera.

Il titolare deve rendere noto al pubblico l'orario di effettiva apertura e chiusura al pubblico mediante cartelli, visibili dall'esterno, o idonei altri mezzi di informazione.

Eventuali chiusure infrasettimanali devono essere riportate su apposito cartello orario, o comunque pubblicizzate mediante altri mezzi di informazione idonei.

 

 

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto