Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Provvedimenti di limitazione della circolazione veicolare

Azioni di contenimento

A seconda del tipo di stazione (di traffico o di background/residenziale) coinvolta nel superamento vengono seguite modalità operative diverse:


• Al primo giorno di superamento e successivi, in almeno una stazione di traffico e sulla base delle previsioni modellistiche di ARPA Lazio, viene data - con Determinazione Dirigenziale, pubblicata sul sito del Dipartimento Tutela Ambientale -  informazione alla cittadinanza ed emanato l’eventuale provvedimento di decongestione della circolazione veicolare su itinerari ad alto traffico. 

Al persistere di situazioni di criticità della qualità dell'aria, vengono adottati i seguenti provvedimenti di limitazione della circolazione veicolare:

 

Euro 2 benzina: divieto di accesso e circolazione entro il perimetro dell’Anello Ferroviario – per i non residenti nell’Anello stesso – 24 ore su 24 dal lunedi al venerdi, dal 21 novembre 2016 al 31 marzo 2017. Blocco dalle 7.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 3 giorni.

Ciclomotori e motoveicoli PRE EURO 1 (cosiddetti ‘EURO 0’) ed EURO 1, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi. Blocco dalle 7.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 3 giorni.

Euro 3 diesel: blocco dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 5 giorni.

 

Tutti i diesel tranne gli Euro 6: blocco dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 8 giorni (la deroga per gli Euro 6 è in vigore fino al 31 ottobre 2017).

 

Durante il periodo invernale, inoltre, al verificarsi del superamento dei limiti per le concentrazioni dei principali inquinanti atmosferici, mediante ordinanza sindacale, è disposto che gli impianti termici destinati alla climatizzazione invernale degli ambienti vengano gestiti in modo da ridurre la temperatura dell’aria ambiente così da contenere il consumo di combustibile, dunque, le emissioni inquinanti derivanti.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto