Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Rimborsi

TITOLO I - Rimborso a seguito di ritiro Concessione

Se la richiesta è presentata da persona diversa da quella che ha effettuato i versamenti (oneri, oblazione, ecc.) per il Condono il richiedente deve presentare una documentazione che dimostri il proprio diritto al credito in luogo del soggetto che aveva effettuato i pagamenti.

Se la richiesta è presentata dall’attuale proprietario del bene che allega atto di acquisto, in esso deve risultare esplicitamente la volontà delle parti in merito agli oneri e anche agli eventuali rimborsi relativi ai Condoni oggetto dell’immobile acquistato/venduto.

Se la richiesta è presentata dal tecnico incaricato che ha curato la pratica di Concessione in nome e per conto del soggetto che ha effettuato i versamenti, allora deve compilare la richiesta con tutti i dati del soggetto che avrebbe diritto al rimborso, firmare la richiesta con il proprio nome, allegare la delega del committente e la copia del documento di quest’ultimo.

Se la richiesta è presentata a nome del tecnico incaricato che chiede il rimborso a proprio nome, la fattispecie si inquadra nella disciplina del diritto privato: conseguentemente non può trovare accoglimento presso l’ufficio di Scopo Condono.

Liberatoria/Autorizzazione a liquidare una persona diversa da colui/ei che ha effettuato i pagamenti del Condono: spesso vengono presentate –a cura del vecchio proprietario o dal soggetto che all’epoca del Condono aveva effettuato i pagamenti- delle cosiddette Liberatorie/Autorizzazioni con cui siintende indicare all’Amministrazione il soggetto che l’ufficio Condono «dovrebbe» rimborsare: figli, coniuge, ecc. Tale liberatoria non produce alcun effetto. L’istruttoria viene eseguita a cura dell’ufficio, allo scopo di identificare se e quanto sia dovuto e con precisione chi debba essere rimborsato.

Manleva: ovvero la Dichiarazione liberatoria di responsabilità con cui si solleva l’ amministrazione da un obbligo economico nei confronti del soggetto che la presenta. In materia del Condono non si può applicare l’istituto della manleva. Il diritto al credito è riconosciuto solo al soggetto che ha effettuato i versamenti eccedenti e/o ai suoi eredi legittimi e/o al soggetto che da documentazione legale può dimostrare il subentro nell’acquisizione del credito.

 

Torna all'inizio del cotenuto