Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

Trasporto Pubblico - Referendum Consultivi 11 Novembre 2018

L’Assemblea Capitolina con la deliberazione del 9 agosto 2018 ha approvato il Regolamento per l’informazione degli appartenenti alla comunità cittadina e per lo svolgimento della campagna referendaria in occasione dei referendum consultivi indetti per l’anno 2018.

La relativa deliberazione andrà in pubblicazione all’Albo Pretorio lunedì 20 agosto 2018.

 

Come stabilito con ordinanza Sindacale n. 101 dell’1 giugno 2018, i due referendum promossi dal Comitato “Mobilitiamo Roma” in materia di trasporto pubblico locale si terranno domenica 11 novembre 2018 con i seguenti quesiti:

Quesito n. 1

“Volete voi che Roma Capitale affidi tutti i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia mediante gare pubbliche, anche ad una pluralità di gestori e garantendo forme di concorrenza comparativa, nel rispetto della disciplina vigente a tutela della salvaguardia e della ricollocazione dei lavoratori nella fase di ristrutturazione del servizio?”

Quesito n. 2

“Volete voi che Roma Capitale, fermi restando i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia comunque affidati, favorisca e promuova altresì l’esercizio di trasporti collettivi non di linea in ambito locale a imprese operanti in concorrenza?”

 

 

In concomitanza con la pubblicazione all’Albo Pretorio, sul portale di Roma Capitale saranno pubblicati il testo del Regolamento e più dettagliate notizie in merito alle modalità di presentazione, dal 21 agosto prossimo e fino al 24 settembre 2018, delle richieste di partecipazione alla campagna referendaria come stabilito dall’art. 3 di tale regolamento, che si ritiene comunque utile anticipare:

Articolo 3.

Soggetti della campagna referendaria

1. Ai fini della presente disciplina, per soggetti della campagna referendaria si intendono di diritto il Comitato Promotore dei referendum e i Gruppi dell’Assemblea Capitolina.

2. Sono altresì soggetti della campagna i comitati e le associazioni che abbiano un puntuale interesse rispetto allo specifico oggetto dei referendum indetti, autocertificato ed esplicitamente rilevabile dai rispettivi atti costitutivi, che facciano richiesta di partecipazione alla campagna rivolta alla Direzione del Dipartimento dei Servizi Delegati e contenente una esplicita indicazione di voto nonché dei loro rappresentanti.

3. I soggetti di cui al comma 2, ove non preesistenti, devono essere costituiti entro i trentacinque giorni successivi al primo giorno di pubblicazione all’Albo Pretorio della deliberazione di approvazione del presente regolamento. Entro lo stesso termine possono presentare la richiesta di partecipazione alla campagna.

4. La Direzione del Dipartimento dei Servizi Delegati, sulla base dell’istruttoria condotta in merito alla documentazione prodotta a corredo della richiesta, accerta la sussistenza dell’interesse a partecipare alla campagna e l’esito dell’accertamento è comunicato al soggetto richiedente entro i cinque giorni non festivi successivi al termine di cui al comma precedente. Entro i tre giorni non festivi successivi alla comunicazione i soggetti esclusi possono presentare istanza di riesame alla medesima Direzione che entro cinque giorni dalla ricezione si determina definitivamente dandone tempestiva comunicazione ai soggetti interessati.

5. L’Amministrazione pubblica e aggiorna tempestivamente sul proprio portale istituzionale l’elenco dei soggetti che partecipano alla campagna.

Torna all'inizio del cotenuto