Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

#IoRestoACasa, dal Campidoglio tante iniziative web e social per vivere al meglio il weekend

Tematica: Cultura

20 marzo 2020

 

Il Campidoglio aderisce alla campagna #IoRestoACasa e, in questa fase difficile, guarda anche alla qualità della vita quotidiana delle persone e delle famiglie. L’emergenza Coronavirus ha stravolto le abitudini di vita e l’Amministrazione risponde con una serie di iniziative di intrattenimento e culturali, occasioni di svago e apprendimento da vivere in famiglia e online con gli amici. Per i suoi cittadini ha predisposto con forte impegno un’offerta molto articolata di alternative virtuali alla frequentazione fisica di luoghi e persone, a sostegno dei buoni comportamenti e del rispetto delle regole dettate per ridurre la possibilità del contagio da COVID-19. In particolare per questo weekend sono numerosissime le iniziative per trascorrere il tempo senza muoversi di casa, come è doveroso per tutti.

 

LA CULTURA

 

- Palazzo delle Esposizioni: venerdì 20 marzo alle 10:00 - la curatrice Giovanna Calvenzi parla di “Milano. Ritratti di fabbriche" di Gabriele Basilico. Sabato 21 marzo - stesso orario degli altri giorni - la curatrice Daniela Lancioni racconta la mostra di Jim Dine.

 

- MACRO: Sui profili social del MACRO prosegue HOW CAN WE RETHINK A CONTEMPORARY ART MUSEUM? - COME RIPENSARE UN MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA, il progetto già avviato da inizio marzo per raccontare per opere e immagini, intorno a dieci concetti chiave, il percorso che ha portato alla progettazione di Museo per l’Immaginazione Preventiva, il programma triennale del nuovo direttore artistico Luca Lo Pinto. Nel corso della settimana si sviluppano le pillole quotidiane per immagini dedicate al terzo punto del manifesto del museo: LEARNING FROM ARTISTS - ASCOLTANDO GLI ARTISTI. Continua anche JOMO – JOY OF MISSING OUT sul canale IGTV del museo, nuovo progetto che parte dai limiti imposti dall'attuale stato di eccezione per avviare opportunità alternative di produzione di contenuti. Gli spazi digitali sono intesi come un'estensione del museo, affidati a una ventina di artisti, musicisti, architetti, chiamati a creare dei contributi originali da diverse parti del mondo. Sulle orme del museo immaginario di André Malraux, ognuno di loro produrrà delle clip di un minuto come fossero singoli capitoli di un unico grande racconto visivo espanso. Dopo il primo contributo del collettivo franco-brasiliano Assume Vivid Astro Focus (AVAF), sarà la volta, questo fine settimana, di Marcello Maloberti con il suo progetto "Martellate" (venerdì 20 marzo), di Cara Benedetto da New York (sabato 21 marzo). Infine, Phanos Kyriacou da Cipro, con “Neighbourhood hen” (domenica 22 marzo)

 

- Biblioteche: sabato 21 marzo le Biblioteche di Roma celebrano online la #giornata mondiale della poesia  #21 marzo 2020. Le bibliotecarie leggono poesie. "Sono nata il ventuno a primavera", scriveva Alda Merini. E proprio il 21 marzo gli amanti della poesia festeggiano la giornata mondiale della poesia, istituita nel 1999 dall'Unesco nel primo giorno di primavera, che si celebra quest'anno su radio, social e siti. Il conforto delle parole e delle rime sembra oggi più che mai necessario e numerose istituzioni culturali hanno ideato iniziative a misura di emergenza sanitaria. Biblioteche di Roma aderisce dunque alla campagna digital #laculturaincasa, celebrando questo 21 marzo 2020 con letture di poesie realizzate da bibliotecari e utenti che condividono la passione per la lettura e per la poesia. Aprendo il sito delle Biblioteche, poi, c'è tutto il catalogo online di Scelte di Classe: romanzi, fumetti, albi illustrati; tutto il meglio della letteratura per bambini e ragazzi. Con questo nuovo volume il catalogo Scelte di Classe fa il giro di boa, ed esce per l’undicesima volta, direttamente in rete. Un’opportunità mai così preziosa come in questo momento segnato dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19,


 

- Auditorium: il venerdì dedicato al rock con i podcast delle Lezioni di rock, il sabato dedicato ai grandi incontri con i video delle dirette dei nostri festival. Incontri con Samantha Cristoforetti, Alberto Angela e altri ospiti eccellenti. La domenica invece sarà alla scoperta dell’Auditorium con “speciali” dedicati alla costruzione di questa magnifica struttura. 

 

-  Teatro dell'Opera di Roma - Teatro digitale: una partenza quasi obbligata e doverosa con l'opera "simbolo" di Roma e del nostro Teatro, la Tosca della memoria, con la regia di Alessandro Talevi, ricostruita sull'allestimento originale della prima assoluta del 1900 che vide la luce proprio al Costanzi alla presenza di Giacomo Puccini. Lo spettacolo è andato in scena nel marzo 2015. Sul podio il maestro Donato Renzetti dirige Oksana Dyka, Stefano La Colla e Roberto Frontali. Giorni di programmazione: mercoledì 18 e sabato 21 marzo. A seguire Andrea Chénier,dramma storico di Umberto Giordano basato su una figura realmente esistita, tra i prodotti migliori del Verismo "storicheggiante" di fine Ottocento. L'allestimento dell'aprile 2017 è firmato dal celebre regista cinematografico Marco Bellocchio, allora al suo terzo sconfinamento nell'opera lirica (dopo Rigoletto e Pagliacci). L'opera, diretta da Roberto Abbado, vanta nel cast interpreti come Gregory Kunde, Roberto Frontali e Maria José Siri.
Giorni di programmazione: giovedì 19 e domenica 22 marzo. Chiude la prima settimana di programmazione di "Teatro digitale", il balletto Don Chisciotte, con la coreografia di Laurent Hilaire, ispirata alla versione originale di Mikhail Baryshnikov per l'American Ballet Theatre. La scena di questo spettacolo che ha debuttato in prima mondiale nel novembre 2017 è come un enorme libro pop-up, animato al suo interno dalla presenza di ballerini in carne e ossa, vestiti con abiti grotteschi dall'accattivante sapore fumettistico. Tutta la briosità, il vigore, l'allegria e il romanticismo di questa nuova produzione sono evidenziati dalla bravura e dall'interpretazione di Iana Salenko e Isaac Hernández. Giorni di programmazione: venerdì 20 e lunedì 23 marzo.

 

- Santa Cecilia: Su santacecilia.it e sui social dell’Accademia, venerdì 20 ore 20.30 Daniele Gatti dirige Orchestra e Coro di Santa Cecilia nelle Sinfonie n. 1 “Primavera”, nella n. 3 “Renana” di Schumann e nella Rapsodia per contralto di Brahms con Sara Mingado. Sabato 21 alle 18 Marc Albrecht alla guida di Orchestra e Coro di Santa Cecilia dirige la Sinfonia n. 2 di Schumann, lo Schicksalslied di Brahms  e, sempre di Schumann, la Sinfonia n. 4. Domenica 22 ore 18 sarà online il film Il carattere italiano di Angelo Bozzolini sull’Orchestra di Santa Cecilia. Inoltre, sempre sui social sono fruibili brevi video con gli artisti di Santa Cecilia. E poi i tutorial e i giochi musicali per i bambini

 

- Casa del Cinemasabato 21 marzo intervento di David Grieco sul film Joker. Il fine settimana sarà all’insegna di altre preziose testimonianze video con i cortometraggi vincitori del contest “#120 secondi di luna”, realizzato in occasione dei 50 anni dallo sbarco sulla Luna nell’ambito della Festa di Roma 2019, promossa da Roma Capitale (venerdì 20 marzo) e del filmato “Anna Magnani una diva popolare”.

 

- RomaEuropa Festival: videointerviste ai maestri della scena contemporanea, registrazioni degli incontri tra pubblico e artisti realizzati in collaborazione con Rai Radio.

 

- Teatro di Roma: il Teatro di Roma va in scena sul web e diventa virtuale, nell’attesa di un ritorno a emozioni dal vivo. Con l’hashtag #TdRonline - aderendo alle campagne #iorestoacasa e #laculturaincasa di Roma Capitale - prende il via sui canali social (Facebook, Instagram e YouTube) il palinsesto di iniziative digitali che si inaugura sabato 21 e domenica 22 marzo, con un weekend all’insegna della poesia e delle attività per ragazzi. La serie prosegue con un programma settimanale di proposte (regolarmente raccontato e aggiornato in rete).
Una programmazione alternativa che raggiunge tutti e porta virtualmente a domicilio il meglio della creatività del Teatro di Roma, riscoprendo una nuova modalità di fruizione dell’arte e un insolito rapporto, senza socialità e prossimità ma non meno diretto, vivo e comunitario, con una platea sconfinata di spettatori-utenti.
Si inizia sabato 21 marzo (a partire dalle ore 16) con parole in rima dalla voce di quindici poeti che invaderanno i social con la maratona VOCE, un countdown di versi per celebrare la Giornata Mondiale della Poesia. Una staffetta online di poeti e autori che declameranno i propri componimenti in clip di pochi minuti a comporre un unico racconto poetico espanso: apre Giorgio Barberio Corsetti con l’inedito Commedia, seguono alcune tra le voci più apprezzate del panorama poetico, a partire da Mariangela Gualtieri con Nei passi - la notte, Antonella Anedda con Osservatorio, Ida Travi con Presto ce ne andremo, Silvia Bre con Se un mosaico di dolore assume il canto Nell’isola che è di ombra e ti denuda; a cui si affiancano voci dagli stili differenti, ricchi ed eleganti, come Franco Marcoaldi con Quand’è che l’idea di limite e confine, Azzurra D’Agostino con La volpe, Maria Grazia Calandrone con Interiore invernale e Canzone, Vincenzo Ostuni con n°1 – Tiritì tiritì, Marco Mantello con Malattia e Le anafore; e autori che evocano mondi affascinanti e distanti tra loro come Orso Tosco con Adesso è preservare e Ecco la nera murena a caccia tra gli scogli, Tommaso Giartosio con Sono il figlio, o la pietra col tuo nome Quando ne resta soltanto una lingua, Laura Pugno con l’inedito Pietra focaia, Paolo Maccari con Racconto a mio figlio che non sa dormire, Lidia Riviello con Si dorme ancora nel mondo; tutti caratterizzati dall’intensità della loro ‘presa di parola’.
Si continua domenica 22 marzo con un doppio appuntamento online per le giovani generazioni connesse: alle ore 11 il Laboratorio Piero Gabrielli, dedicato all’integrazione di giovani con e senza disabilità, lancia un tutorial per la creazione della canzone, Chiuso dentro casa, che coinvolge i ragazzi nella realizzazione del testo e del video-clip; alle ore 21 la prima favola serale delle Fiabe della buonanotte a cura di teatrodelleapparizioni (in collaborazione con CSS di Udine), introdotta da Fabrizio Pallara che in diretta streaming mostrerà il teatrino ideato per realizzare il ciclo di spettacoli.

 

Musei Civici: in questo periodo di chiusura dei luoghi della cultura, si può - da casa con smartphone, tablet o pc - esplorare i Musei e i grandi capolavori che Roma custodisce. Su www.museiincomuneroma.it si possono conoscere e approfondire le straordinarie collezioni conservate nei Musei Civici, navigando tra le pagine delle diverse sedi museali e scegliendo il percorso fotografico attraverso le sale o le collezioni. Sono inoltre disponibili cinque tour virtuali fruibili da pc in lingua italiana e inglese, che propongono una visita a tutto schermo delle sale e dei capolavori esposti. Cliccando sugli hotspot inseriti negli ambienti e navigando le mappe interattive, la visita si approfondisce con elementi di contesto come foto, video e testi. Il visitatore può scegliere il proprio tour tra Musei Capitolini, Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, Museo dell’Ara Pacis, Museo Napoleonico, Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia. Le mostre in corso saranno presentate attraverso i social con post che illustrano opere, temi, artisti e contesti, a cominciare da Canova. Eterna bellezza e Sergio Leone. Dai canali social della Sovrintendenza  saranno illustrati alcuni aspetti dei principali monumenti della città, descritti in maniera dettagliata sul sito www.sovraintendenzaroma.it.

 

Inoltre il Sistema Musei Civici di Roma Capitale ha aderito ed è presente sulla piattaforma online www.google.com/artproject sviluppata dal Google Cultural Institute. Qui il pubblico di tutto il mondo può ammirare immagini ad alta risoluzione delle opere d'arte più importanti messe a disposizione dai musei partner dell'iniziativa. Sono 15 i Musei Civici ospitati da Google Art Project e presenti sulla piattaforma con circa 800 immagini ad alta risoluzione delle opere più significative delle loro collezioni: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo della Civiltà Romana, Museo delle Mura, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Casa Museo Alberto Moravia, Galleria d'Arte Moderna, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia. Inoltre, per 12  musei è possibile anche visitare virtualmente le sale grazie alla tecnologia Street View che permette di muoversi a 360° e avvicinarsi alle opere, approfondendole con le schede di dettaglio. Facebook, Twitter e video sono integrati nella piattaforma, consentendo agli utenti di invitare i loro amici a vedere e discutere le loro opere preferite. Tra le altre funzioni a disposizione degli utenti, "Le mie Gallerie" permette di salvare viste specifiche delle opere d'arte selezionate e di costruire la propria galleria personale. L'attività proseguirà anche sui canali social dei Musei. Da non perdere gli approfondimenti dei maggiori capolavori dei Musei Capitolini, del Museo di Roma e tanti altri: partendo dal racconto di un'opera, un fil rouge narrativo ci conduce in una visita virtuale dei nostri musei tra artisti, opere, aneddoti e ricorrenze storiche.

 

 

PER I PIU' GIOVANI

 

Fino al 3 aprile, il contest #iononmiannoio sui social media di Roma Capitale prevede due percorsi: su Instagram ragazze e ragazzi potranno postare foto di attività svolte in casa, tra le ore 18 e le ore 21. In questo caso ad essere premiate saranno le scuole con il maggior numero di alunni fra i partecipanti. Saranno coinvolte tramite un indirizzario e inserite dai ragazzi nel proprio hashtag. Su TikTok, invece, saranno premiati i video che riprendono le attività compiute in casa dai giovani e che riceveranno più like. Prevista la pubblicazione sia sull’account di Roma Capitale che su quello dell’influencer Martina Gualtieri (500.000 followers). Questa iniziativa prosegue il percorso già avviato dal Dipartimento Partecipazione Comunicazione e Pari Opportunità di Roma Capitale, in collaborazione con l’Ufficio di Scopo per l’Economia Comportamentale, rivolto a sperimentare nuovi canali di comunicazione istituzionale per gli under 18. 

 

 

ATTIVITA' SPORTIVE IN CASA

 

L'Assessorato allo Sport ha pensato di creare un'iniziativa sui social, #allenatiacasa, per invitare il più ampio pubblico a restare a casa e ad evitare rischi per la propria e altrui salute. Da qui nasce l’idea di dare risalto alle tantissime iniziative che molti impianti sportivi di Roma hanno autonomamente portato avanti dando la possibilità, per tutti e gratuitamente, di accedere a video-lezioni online tenute da propri istruttori certificati, semplicemente accedendo alla propria pagina Facebook. Un buon modo di utilizzare gli strumenti informatici e fare rete solidale, con un'attenzione, in questo momento di emergenza, anche al benessere psicofisico.

 

 

ATTIVITA' LUDICO-DIDATTICHE

 

Per essere vicina a tutti coloro che devono rimanere in casa, anche Technotown sbarca in rete con il progetto Techno@Home, una modalità di fruizione nuova, innovativa e interattiva delle sue attività ludiche, didattiche e scientifiche. Lo spazio per famiglie, bambini e ragazzi, dedicato alla creatività e alla scienza, vuole così offrire alle famiglie, ai ragazzi e a quanti sono rimasti a casa un momento di svago, di serenità e un’occasione di divertimento creativo. Ogni giorno, in base al calendario pubblicato sul sito www.technotown.it, verranno proposte attività che ogni famiglia o singolo utente potrà svolgere direttamente da casa con il materiale che ha a disposizione. Sul sito si troveranno le schede con il materiale da preparare e l'orario in cui la sfida o la singola iniziativa avrà inizio. All'ora indicata i singoli partecipanti potranno sfidarsi, per poi inviare una foto digitale del proprio elaborato finale all'indirizzo e-mail lab@technotown.it. Ad ogni attività verrà assegnato un punteggio per entrare nella Hall of Fame, la pagina del sito dedicata ai vincitori. Il punteggio iniziale potrà essere incrementato con altri punti in base ai like che le foto delle proprie creazioni riceveranno anche sui canali social Facebook, Instagram e Twitter di Technotown. Tra le diverse sfide proposte ogni giorno si segnalano LEGOCREATIONS, in cui i concorrenti si sfideranno a ricostruire con i classici mattoncini oggetti che hanno fatto la storia della tecnologia (e che oggi non esistono più) e ART@HOME che invoglia a conoscere il patrimonio artistico conservato nei Musei Civici.

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto