Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Giunta capitolina approva partecipazione ad avvisi pubblici per risorse Pnrr per asili, palestre e mense scolastiche

Tematica: Scuola - Bilancio - Opere e manutenzione della Città - Sport

25 febbraio 2022

 

La Giunta capitolina, nella seduta odierna, ha approvato tre delibere relative alle proposte per la partecipazione di Roma Capitale agli avvisi pubblici per finanziare, nell’ambito delle risorse del Pnrr, la realizzazione di strutture da destinare ad asili nido e scuole dell’infanzia, per la messa in sicurezza e la realizzazione di mense e palestre scolastiche.

 

Nell’ottica del potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione e, nello specifico, in merito al “Piano per asili nido e scuole dell’infanzia” la Giunta Capitolina ha presentato, con una delibera, una serie di proposte che hanno come obiettivo quello di costruire, riqualificare e mettere in sicurezza asili nido e scuole dell’infanzia, non solo per migliorare l’offerta educativa ma anche per offrire un aiuto concreto alle famiglie e un incoraggiamento alla partecipazione delle donne al mondo del lavoro.

 

Con la seconda delibera per la realizzazione o la messa in sicurezza delle mense scolastiche, si punta a potenziare la formula del tempo pieno attraverso la costruzione o la ristrutturazione degli spazi. Un progetto che ha l’obiettivo di rendere le scuole sempre più aperte al territorio, estendendo il tempo pieno anche oltre l’orario scolastico e garantendo una sempre maggiore offerta formativa al fine di accogliere la necessità delle famiglie di conciliare vita personale e vita lavorativa.

 

La terza delibera riguarda la messa in sicurezza o la realizzazione di palestre scolastiche attraverso le quali l’Amministrazione Capitolina intende favorire le attività sportive e i corretti stili di vita nelle scuole al fine di combattere l’abbandono scolastico, incentivare l’inclusione sociale e rafforzare le attitudini personali dei ragazzi.

 

Rafforziamo l’offerta scolastica in periferia – ha spiegato il Sindaco Roberto Gualtieri – intervenendo con la realizzazione di nuovi asili o con riqualificazioni, migliorando l’offerta educativa e i servizi a disposizione di famiglie e bambini. Vogliamo dotare Roma di una rete scolastica all’altezza delle sue esigenze e, anche grazie all’opportunità rappresentata dal Pnrr, abbiamo l’occasione di trasformare questa città, rendendola sempre di più un’autentica comunità educante”, ha concluso il Sindaco.

 

Cerchiamo di sfruttare al meglio l’opportunità del Pnrr per dare a Roma tanti interventi in un settore di particolare sensibilità per i cittadini come quello dei servizi e della sicurezza dei nostri figli nell’ambiente scolastico” ha spiegato l’assessora ai Lavori Pubblici Ornella Segnalini. “Si tratta di una grande sfida per questa Amministrazione, per realizzare o riqualificare asili, mense e palestre scolastiche - ha concluso - garantendo un’offerta educativa migliore ai cittadini, investendo sui corretti stili di vita, e liberando, così, più tempo per le famiglie”.

 

Lo sport di base è fondamentale ma per renderlo davvero accessibile a tutti, servono le palestre pubbliche"- ha dichiarato l’assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo di Roma Capitale, Alessandro Onorato. "Per questo siamo riusciti a presentare per 4 municipi, la nuova costruzione di 3 palestre scolastiche e il totale rifacimento di una palestra che richiedeva un intervento radicale da molti anni. È stata una corsa contro il tempo ma siamo contenti di esserci riusciti.”

 

Stiamo cambiando il volto dell’offerta scolastica cittadina. Abbiamo incrementato le risorse a disposizione, abbattuto le tariffe dei nidi e stiamo sperimentando l’estensione degli orari. Oggi partecipiamo agli avvisi pubblici legati al Pnrr per costruire o riqualificare strutture, spazi mensa, palestre scolastiche - ha commentato l’assessora comunale alla scuola, Claudia Pratelli . - È un’idea di città che prende forma, quella che investe sul futuro dei bambini e delle bambine, che crea opportunità e spazi di libertà per le famiglie, che contribuisce a realizzare una rete di servizi educativi e scolastici sempre più presente sul territorio e sulla città nuova, quella cresciuta fuori dal raccordo anulare negli ultimi decenni. Degli interventi che candideremo per la costruzione di nuovi nidi e scuole dell’infanzia o la riqualificazione degli edifici, la larga maggioranza insiste fuori dal raccordo, in quelle aree popolate da famiglie giovani, troppo spesso prive di servizi adeguati”.

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto