Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Sostegno a Impianti Sportivi Comunali in concessione, eventi e manifestazioni sportive. Approvata delibera

Tematica: Impianti Sportivi - Roma

23 ottobre 2020

 

Ieri è stata approvata la delibera dell’Assemblea Capitolina che prevede gli indirizzi per l’adozione di misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

L’attuale emergenza sanitaria, tra le varie criticità, ha determinato una drastica riduzione dell'utenza degli impianti sportivi e i provvedimenti normativi imposti nel corso della pandemia hanno avuto considerevole impatto, direttamente e indirettamente, sullo svolgimento di attività sportive, sia agonistiche che amatoriali, e ripercussioni negative sono possibili anche nei prossimi mesi.

 

La delibera prevede non solo processi di semplificazione e procedure più snelle che consentano una ripartenza del settore, ma mira anche a favorire la realizzazione di interventi e attrezzature temporanee nelle strutture al fine di garantire il miglior rispetto delle linee guida in termini di sicurezza, oltre alla possibilità, più agevole e celere, di riconversione delle aree in concessione con una rideterminazione e adeguamento del valore della stessa.

 

In particolare sono 4 le tipologie di interventi:
 

1. Misure urgenti riguardanti gli impianti sportivi comunali per far fronte all’emergenza epidemiologica Covid-19 di adeguamento alla L. n. 77 del 17 luglio 2020 di conversione e modifica del D.L. 34 del 19 maggio 2020. Questo intervento prevede un alleggerimento delle norme al fine di consentire agevolazioni per gli operatori degli impianti sportivi e associazioni che promuovono le attività sportive con un sostegno importante alla ripartenza del settore.

 

2. Misure, riguardanti gli impianti sportivi comunali, strettamente funzionali a consentirne l'utilizzo nel rispetto delle disposizioni in materia di contrasto/contenimento dell’emergenza epidemiologica Covid-19, misure di adeguamento alla L. n. 77 del 17 luglio 2020 di conversione e modifica del D.L. n. 34 del 19 maggio 2020.

 

Questo intervento prevede la possibilità per i concessionari di impianti sportivi capitolini di realizzare attrezzature temporanee, funzionali all’esercizio di attività sportive, al fine di garantire il miglior rispetto delle linee guida in termini di sicurezza. Le attrezzature dovranno essere rimosse negli ordinari termini previsti dalla normativa di riferimento decorrenti dalla data di cessazione dello stato di emergenza. Si applica anche agli impianti gestiti in via transitoria ex art. 22, comma 4 della D.A.C. 11/2018; sono esclusi invece i concessionari e/o i gestori che abbiano ricevuto un provvedimento finale di revoca o decadenza della concessione.

 

3. Misure a sostegno delle attività degli impianti sportivi comunali connesse alla ripartenza del settore sportivo.

Questo intervento prevede, in aggiunta alle altre misure, la possibilità di realizzare investimenti finalizzati anche alla riconversione delle aree in concessione (gli spazi per l’attività sportiva, gli spazi per i servizi di supporto, gli spazi aggiuntivi e gli spazi sussidiari).
 

4. Altre misure.

Questi interventi riguardano la promozione sportiva e in particolare prevedono la possibilità di procrastinare - per gli anni 2020 e 2021 - i termini della presentazione delle richieste di contributi finalizzati alla promozione sportiva oltre a derogare al vincolo di destinazione del fondo di promozione sportiva da destinarsi agli eventi e manifestazioni della tipologia “C”.

 

Si tratta di un provvedimento molto importante nel suo genere e, per la sua articolazione e complessità, è il primo in Italia. Ancora una volta Roma vara un provvedimento che verrà recepito anche da altre città come già accaduto in precedenza. Abbiamo introdotto degli elementi nuovi che hanno superato il perimetro dei decreti e alcune restrizioni del Codice dei Contratti, portandole anche all'attenzione del Governo Centrale.

Un provvedimento che mostra la sua peculiarità a partire dal lavoro degli uffici amministrativi, fino alla convergenza di diverse parti politiche, anche grazie ai contributi positivi e di qualità che sono pervenuti nel perfezionamento dello stesso. Voglio ringraziare il Presidente della X Commissione Angelo Diario per il grande lavoro che ha portato a questo importante risultato per Roma Capitale e per il mondo sportivo” ha dichiarato l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia.

 

Con l’approvazione della D.A.C. 102/2020 la nostra Amministrazione ha cercato di stabilire un sostegno rapido e adeguato e un piano d'azione chiaro per attenuare gli impatti negativi dell'attuale crisi da COVID-19 nel settore sportivo. L’atto contenente indirizzi per l’adozione di misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 ed a sostegno degli Impianti Sportivi Comunali in concessione si pone nella logica di far fronte alle conseguenze della crisi, alleggerendo le norme al fine di consentire agevolazioni per gli operatori che promuovono le attività sportive e promuovendo iniziative per mettere a disposizione di associazioni e società sportive un sostegno importante alla ripartenza del settore.

Siamo ben consapevoli che lo sport a Roma si basa su questi operatori che svolgono un ruolo chiave nel consentire a tanti cittadini di praticare attività sportiva a prezzi accessibili e di godere dello sport e dell'attività fisica. È a loro, vera spina dorsale dello sport della Capitale, che va il mio grazie ed il mio auspicio a non mollare” ha dichiarato il Presidente della Commissione X Sport, Benessere e Qualità della Vita Angelo Diario.

 

RED

 

 

 

Torna all'inizio del cotenuto