Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Svelat...@...mente. Anche l'arte per non dimenticare la Shoah

Tematica: Scuola - Diritti e Pari Opportunità

30 gennaio 2019

 

Nell'ambito delle celebrazioni della Giornata della Memoria, il Municipio VII chiama a raccolta i cittadini nel ricordo della Shoah la mattina di giovedì 31 gennaio

 

Se la Memoria genera futuro, per non dimenticare e mai distrarsi, anche l'arte ha il suo compito, un elemento prezioso in più quando diventa anche supporto all'impegno finalizzato a scongiurare l'innescarsi di dinamiche analoghe a quelle che condussero agli stermini delle vittime dell'Olocausto.

 

In questa prospettiva è stata commissionata lo scorso anno all’artista Valeria Catania Svelat…@…mente, un’installazione permanente collocata nel giardino della sede municipale di piazza Cinecittà.  

 

Una presenza silenziosa ma tangibile per ricordare i milioni di esseri umani deportati nei campi di concentramento. Oltre agli appartenenti al popolo ebraico, furono sistematicamente perseguitati anche altri gruppi, come le persone Lgbti, le comunità nomadi quali rom, sinti e caminanti, gli oppositori politici e i disabili, tutti vittime di una follia che ha generato morte e distruzione.

 

Giovedì 31 gennaio, quindi, insieme a studentesse e studenti provenienti dalle scuole superiori del territorio, dalle 9.30 alle 11.30 nella Sala Rossa della sede municipale di piazza Cinecittà, la presidente del Municipio Monica Lozzi introduce una tavola rotonda, coordinata dall’Assessorato municipale Scuola e Cultura, alla presenza dell'Assessorato municipale Politiche sociali e Pari Opportunità, in cui esponenti della Comunità Ebraica, delle Comunità Rom-Sinti-Caminanti, dell’associazionismo LGBTI e del Centro Diurno di Cinecittà del Distretto VII dell’ASL Roma 2, dedicato all’inclusione di disabili psichici, spiegano agli studenti il dramma dell’Olocausto vissuto dai diversi punti di vista.

 

Dopo la tavola rotonda l’artista illustra la sua opera con una visita guidata, mentre agli studenti del Liceo Gullace sono affidati i brani musicali destinati a scandire il ritmo dell'evento.

 

 

RED

 

Torna all'inizio del cotenuto