Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

La Sindaca Informa

sindaca informa new

Numero 109 - 23 marzo 2019

 


LA SINDACA INFORMA N.109 (PDF)

 

LA SINDACA INFORMA 23 MARZO 2019 

 

 

Non si torna al passato. Il giorno in cui sono stata eletta sindaca di Roma sapevo che avrei subito ogni tipo di attacco: mediatico, politico, personale. Sapevo che il vecchio sistema che insieme al M5S sto scardinando con ogni mia forza, avrebbe opposto ogni tipo di resistenza. Sapevo che avrebbe attaccato con una violenza inaudita. Sapevo che avrebbe provato ad infiltrarsi per provare a riproporre i metodi del passato, quelli contro i quali sto lottando. Affaristi, tangentisti, corrotti, palazzinari che da decenni hanno infettato i gangli vitali dell’amministrazione di Roma stanno provando ad adottare ogni metodo per tornare a “fare affari” a modo loro. A loro ho opposto le procedure di legge, i bandi di gara, i concorsi: tutti gli strumenti che la legge mette a disposizione di un sindaco. E l’ho fatto ben sapendo che seguire la legge significa dover dire ai cittadini della propria città: quella strada non posso rifartela in due settimane ma soltanto dopo l’aggiudicazione di una gara che richiede almeno nove mesi di lavoro. Ho preferito la linea della legalità a quella del facile consenso. Il risultato di una pratica corretta è che, dopo nove mesi i cittadini avranno una strada fatta bene e pagata il giusto. Quando c’è una buca per strada e si nota che sotto l’asfalto saltato c’è terra e non cemento, si capisce che anni fa quei lavori sono stati fatti male perché forse assegnati agli “amici degli amici” che non hanno scavato bene o hanno risparmiato sulle spalle dei cittadini e dell’amministrazione.

E’ quello che raccontano le cronache giudiziarie di anni fa su “asfalto e mazzette”.

E’ soltanto un esempio per rendere chiaro cosa significhi opporsi al vecchio modo di operare. Io ho detto “no” a quel sistema che però prova a ribellarsi in ogni modo. Prova ad infiltrarsi come succedeva in passato. Ma c’è una differenza: la mia reazione e quella del M5S è immediata e senza esitazioni. Non lasciamo spazio ad ambiguità: dopo aver letto l’ordinanza, Luigi Di Maio ha espulso Marcello De Vito nel giro di poche ore. E io ho immediatamente avviato una indagine interna su tutti i dossier citati nell’inchiesta che riguarda De Vito. E questa è una risposta seria. Una risposta anche a qualche commentatore che dice: ”nulla è cambiato”.

Le cose sono cambiate. Noi rispondiamo con fermezza a chi prova a “infettare” l’amministrazione con pratiche illegali. Magari questi stessi commentatori - che hanno giustamente stigmatizzato il sistema di “Mafia Capitale”, degli appalti pilotati e della corruzione - potrebbero contribuire a spiegare quanto sia lungo e complesso il percorso per il ripristino della legalità in una città dove per 30 anni nessuno si era accorto o faceva finta di non vedere il saccheggio dei “capaci”.

C’è chi si augura di tornare al passato. No. Non si torna al passato. Non glielo permetteremo.

 

MILLE ZOZZONI MULTATI

Mille “zozzoni” multati e oltre 500mila euro di sanzioni. Abbiamo dichiarato guerra a chi sporca la città abbandonando sacchi di spazzatura, vecchi mobili, elettrodomestici e calcinacci in strada. Lo scorso anno ho istituito una squadra speciale della Polizia Locale di Roma Capitale, il gruppo Pics Ambiente, che indaga su questi reati e multa queste persone. I risultati sono sorprendenti: 964 persone sanzionate per un totale di 557.000 euro di multe erogate. Un dato è sconfortante: il 30% delle persone multate proviene da Comuni limitrofi. A volte si tratta di persone che non fanno la differenziata nel loro Comune di residenza e, quando vengono in città per lavorare, pensano bene di portare la spazzatura con loro per scaricarla in strada a Roma. Nel 2018 abbiamo speso ben 2.999.239 euro per rimuovere rifiuti abbandonati in strada. Soldi che pagano tutti i cittadini di Roma. Al fianco del gruppo Pics Ambiente ora ci sono anche le telecamere che abbiamo acquistato e montato in alcuni punti strategici per “beccare” gli incivili.

  

BUS TURISTICI IRREGOLARI, OLTRE 3000 SANZIONI

Oltre 3mila sanzioni agli operatori dei bus turistici irregolari e mille controlli a tappeto della Polizia Locale. Dall’entrata in vigore del nuovo regolamento è stata intensificata l’attività di monitoraggio per garantire il rispetto delle regole. Sosta irregolare, utilizzo indiscriminato di preferenziali, violazioni amministrative sono solo alcune delle trasgressioni commesse. Controlli capillari, nelle zone del Colosseo-via Claudia e Vaticano, che si vanno ad aggiungere al divieto di ingresso dei torpedoni nel Centro storico, a tutela dello straordinario patrimonio artistico e archeologico della nostra città. Ricordo che il nostro regolamento prevede la possibilità di prenotare slot per mezz'ora e favorire la salita e la discesa dei passeggeri. Parliamo di aree di sosta situate in zone limitrofe al Centro storico, proprio per favorire i flussi turistici.

 

PUMS, AL VIA FASE DI ASCOLTO NEI MUNICIPI

Parte la fase di ascolto e la consultazione dei Municipi di Roma Capitale per discutere e definire insieme il Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums) pensato per Roma. Un progetto in cui saranno messe nero su bianco le priorità dei prossimi anni relativamente alle opere da realizzare, per dotare la città di un sistema di mobilità al livello delle altre Capitali europee. Prioritario è l’approccio partecipativo e consultivo che prevede il coinvolgimento attivo dei cittadini per l’intera durata del processo. La Giunta capitolina ha approvato la proposta tecnica di PUMS, un passaggio intermedio indispensabile alla stesura finale del progetto. In seguito alla consultazione nei Municipi, il piano tornerà poi in Giunta per l’approvazione e infine passerà al vaglio dell’Assemblea capitolina.

 

RIPRISTINATI CORDOLI IN VIALE LIBIA

A settembre erano partiti i lavori per la realizzazione dei cordoli di protezione della corsia preferenziale di viale Eritrea e viale Libia, nella zona nord della città. Dopo solo pochi giorni, sono stati divelti sia i cordoli sia i paletti appena realizzati lungo viale Libia. L’obiettivo delle preferenziali che stiamo realizzando in città è quello di consentire agli autobus di andare più veloci e di ridurre i tempi di attesa alla fermata. In questa zona, infatti, erano tante le automobili che parcheggiavano in doppia fila invadendo proprio la corsia destinata ai mezzi pubblici. Grazie all’ intervento coordinato da Roma Servizi per La Mobilità sono stati ripristinati i cordoli lungo la corsia preferenziale di viale Libia. A maggio, contestualmente all'avvio dei lavori per la preferenziale di via Marmorata, verrà installata la tipologia con i paletti più affidabile, già presente in viale Eritrea.

 

CENTRI ANTIVIOLENZA

Nelle ultime settimane abbiamo visitato le due strutture che ospitano i due nuovi Centri Antiviolenza (Cav), nel Municipio I e nel Municipio III. Attività e servizi sono partiti il 12 marzo e hanno consentito di aggiungere un ulteriore tassello al lavoro per rafforzare i diritti delle donne. Le sedi sono state individuate grazie a una ricognizione degli immobili del patrimonio di Roma Capitale. L’intento è assicurare almeno un Centro Antiviolenza in ogni Municipio, come previsto dalle linee programmatiche. Grazie al progetto Pon-Città Metropolitana è prevista l’apertura di una casa rifugio e di due case per la semiautonomia. Si tratta di immobili confiscati alla mafia. Saranno così garantiti ulteriori 12 posti per le due strutture dedicate alla semiautonomia e 9 per la struttura dedicata ad accogliere la Casa rifugio. Per un totale di 33 nuovi posti.

 

CINQUE NUOVI ALBERI NEL GIARDINO DEI GIUSTI

Lunedì insieme ai ragazzi e alle ragazze di alcune scuole di Roma abbiamo piantato cinque nuovi alberi nel Giardino dei Giusti a Villa Pamphilj: ulivi dedicati a personalità riconosciute come Giusti dell’umanità. Sono uomini e donne che hanno deciso di fare la cosa giusta, persone che hanno lottato contro ogni forma di ingiustizia e sopraffazione. I “giusti” sono il pacifista e ambientalista altoatesino Alexander Langer, l’antifascista tedesca Ursula Hirschmann, il dirigente di Solidarnosc Bronislaw Geremek, il giovane giornalista italiano vittima dell'attentato a Strasburgo dello scorso dicembre Antonio Megalizzi e Karen Jeppe, missionaria danese in prima fila per l'aiuto alle vittime del genocidio armeno. Continueremo a fare del Giardino dei Giusti di Roma un luogo di memoria, dove ritrovarci ogni anno per riflettere insieme sui valori di libertà, democrazia e salvaguardia dei beni comuni. Quest’anno due nomi dei Giusti sono stati scelti dagli studenti. I ragazzi ci hanno chiesto inoltre di intitolare un istituto ancora senza nome ad Antonio Megalizzi. È un segnale importante perché contribuirà a tenere viva la memoria soprattutto tra le giovani generazioni.

 

150 ANNI DELL’OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESU’

La città di Roma è orgogliosa di ospitare l’ospedale pediatrico Bambino Gesù che rappresenta una ricchezza per l’Italia e per il mondo intero, un presidio di assoluta eccellenza dedicato alla solidarietà e alla cura dei bambini. Intervenendo alla celebrazione per i 150 anni dell’ospedale ho voluto anzitutto ringraziare la meravigliosa famiglia di professionisti - medici, operatori sanitari, tecnici, volontari - che ogni giorno rinnova il miracolo dell'eccellenza nelle cure e nella ricerca a favore dei più piccoli. Il Bambino Gesù è una realtà che va sostenuta e a cui la nostra Amministrazione vuole dare il suo contributo: nei mesi scorsi abbiamo messo a disposizione i nuovi autobus sulle linee per raggiungere il polo ospedaliero al Gianicolo, che precedentemente erano soggette a continue interruzioni del servizio a causa della mancanza di vetture adeguate. Stiamo inoltre lavorando con l'ospedale a due importanti progetti: il nuovo pronto soccorso al Gianicolo, che speriamo diventi presto realtà, e la cessione degli immobili dove sorgerà il nuovo istituto tumori e trapianti a Villa Pamphilj.

 

RETE BUS: RIORGANIZZAZIONE IN ZONA MAGLIANA, MARCONI, PORTUENSE

Partirà da lunedì 25 marzo la riorganizzazione della rete bus in zona Magliana, Marconi, Portuense, Trullo, Corviale e Piana del Sole. Il piano di Roma Servizi per la Mobilità è orientato a rendere più funzionale ed efficiente il servizio in una vasta area del quadrante sud-ovest. Saranno previste più corse verso il centro e l’istituzione di una nuova linea, la 081, da Piana del Sole alla ferrovia Fl1. Quattro linee – la 701L, 785, 44F e 98F - vengono disattivate e sostituite. I tratti lasciati scoperti saranno serviti da altre linee come la 711 e la 775 che subiranno delle modifiche nei tracciati. La riorganizzazione riguarderà anche le linee 44 e 98: da fine marzo, infatti, le due linee di Atac, che garantiscono il collegamento con il centro città rispettivamente da Colli Portuensi a Piazza Venezia e da Corviale a Via Paola, seguiranno lo stesso percorso nei feriali e nei festivi.

 

REGOLAMENTO PER EVENTI SPORTIVI

Presentato il ‘Regolamento per lo svolgimento degli eventi sportivi sul territorio di Roma Capitale’, approvato dall’Assemblea Capitolina. Un testo che garantisce una disciplina uniforme nell'organizzazione di manifestazioni sportive e permette di ridurre al minimo i disagi per la cittadinanza nell'area interessata dagli eventi. Al Regolamento si accompagna anche un Vademecum rivolto a tutti i soggetti che intendono organizzare una manifestazione o un evento sportivo nel territorio comunale o all’interno di impianti sportivi di proprietà di Roma Capitale, quali Associazioni Sportive Dilettantistiche, Enti di Promozione Sportiva e Federazioni Sportive.

 

DOMENICA ECOLOGICA E #VIALIBERA

Domani nuovo appuntamento con le “Domeniche ecologiche”. L’obiettivo è ridurre l’inquinamento e sensibilizzare i cittadini sul tema della qualità dell’aria, ad un uso responsabile delle fonti energetiche e per incentivare la mobilità sostenibile. Nelle fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30 è previsto il divieto totale della circolazione ai veicoli dotati di motore endotermico nella ZTL "Fascia Verde" del PGTU. Limitazione estesa anche agli autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) Euro 6.

Dalle 10 alle 18 è in programma anche l’iniziativa #Vialibera: una rete ciclopedonale di circa 15 km sarà chiusa al traffico, libera da auto e smog. Tra le strade interessate via del Corso, via Cola di Rienzo, via Tiburtina (San Lorenzo), via dei Fori Imperiali e Largo Corrado Ricci, via XX Settembre, Piazza Venezia, viale Manzoni, via Labicana, via Veneto. Si replica il 28 aprile, il 12 maggio e il 16 giugno con orario esteso fino alle 19. Tutte le informazioni, in continuo aggiornamento, sono disponibili sul sito www.romamobilita.it

 

APPUNTAMENTI

Roma capitale della cultura. Un fitto calendario di incontri per bambini e adulti, eventi, mostre, attività, spettacoli e concerti in programma sia nel weekend che durante la settimana.

 

Gli appuntamenti del fine settimana iniziano oggi alle 16 al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina con la seconda conferenza dedicata all’esperienza storica della Repubblica Romana del 1849 nella ricorrenza del 170° anniversario “Mazzini, Roma e un sogno che si avvera la Repubblica nella città dei papi”, mentre stasera, dalle 19.30 alle 23, ritorna al Museo dell'Ara Pacis la visita immersiva e multisensoriale “L’Ara com’era”.

 

Domani sono in programma diverse visite guidate: alle 11 ai Musei Capitolini la visita “Ritratti, volti reali e ideali di un’epoca” per scoprire i ritratti di Marco Aurelio, di Cicerone e di Matidia, sempre alle 11 per gli appuntamenti di Archeologia in Comune visita guidata gratuita al Castro Pretorio e alle 16 “Alla scoperta del museo dell’Ara Pacis”, racconto della figura dell’imperatore Augusto e la storia della sua famiglia con l’analisi dettagliata dei pannelli del bassorilievo e degli aspetti urbanistici e architettonici della teca nella quale è custodita l’Ara.

 

Non mancano anche questo week end le attività per i più piccoli al Museo Civico di Zoologia. Oggi pomeriggio “Scienza divertente. Scheletri & Co”, per scoprire l’affascinante mondo della balena e della giraffa, per indagare e verificare differenze e similitudini, imparare a conoscere lo scheletro degli animali vertebrati, domani (15.30 – 18.15) Museo-game “Un salto nel buio”, un tour dove mettere in azione fiuto, intuizione e una grande capacità di esplorazione.

 

Programma e informazioni 060608 e www.museiincomuneroma.it

 

Archivio "La Sindaca informa"

Torna all'inizio del cotenuto