Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

"Canova. Eterna bellezza", fino al 15 marzo la mostra-evento


Tematica: Musei - Cultura

9.10.2019-15.3.2020

 

Ancora un mese per visitarla: è aperta fino al 15 marzo 2020, al Museo di Roma (Palazzo Braschi), la mostra Canova. Eterna bellezza: una “mostra-evento”, sottolinea Zètema in una nota, “dedicata al legame di Canova con la città di Roma che, fra Settecento e Ottocento, fu la fucina del suo genio e un’inesauribile fonte di ispirazione”. E fino al 15 marzo, per soddisfare la grande richiesta del pubblico (oltre 90.000 visitatori dall'inaugurazione), la mostra apre in via straordinaria la sera tutti i sabati e le domeniche fino alle 22.00 (chiusura biglietteria alle 21.00).

 

Un allestimento fortemente scenografico per incorniciare oltre 170 opere di Canova e artisti a lui coevi. “In uno spettacolare gioco di luci e ombre”, spiega Zètema, “tra eleganti movenze e apparizioni di mitiche divinità, l’esposizione capitolina racconta in 13 sezioni l’arte canoviana e il contesto che lo scultore trovò giungendo nell’Urbe nel 1779. Attraverso ricercate soluzioni illuminotecniche, lungo il percorso espositivo sarà rievocata la calda atmosfera a lume di torcia con cui l’artista, a fine Settecento, accoglieva i suoi ospiti nell’atelier di via delle Colonnette”.

 

In mostra anche importanti prestiti da musei e collezioni: dall’Ermitage di San Pietroburgo, dalla Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno, dal Museo Correr di Venezia, dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal Musée des Augustins di Toulouse solo per citarne alcuni.

 

Molte le occasioni di approfondimento fino al termine dell'allestimento, grazie a un corposo calendario di visite guidate e incontri. Come il ciclo di appuntamenti dal titolo A proposito di Canova, incontri in sala con i curatori per accrescere la conoscenza del mondo canoviano e focalizzare l’attenzione su alcuni suoi aspetti fondamentali. Senza alcuna necessità di prenotazione, semplicemente pagando il biglietto d’ingresso al museo, si potrà partecipare a: L’atelier di Canova: come nascono i capolavori (18 febbraio, 5 marzo), Vestivamo Stile Impero: la moda all’antica e la sua evoluzione al tempo di Canova (19 febbraio, 11 marzo), Antonio Canova, Roma giacobina, l’ambiente artistico-culturale romano (25 febbraio, 10 marzo), Sfiorare la bellezza. L’esperienza tattile delle opere di Canova (12 marzo). Tutti gli incontri sono in programma alle ore 17.00.

 

Fino al termine, poi, ci sono le visite guidate alla mostra aperte a tutti: il 23 febbraio alle 19.00, il 28 febbraio alle 16.30, il 29 febbraio alle 19.30, il 7 marzo alle 19.30, l'8 marzo alle 16.00 e il 14 marzo alle 11.00. Per le scuole, infine, la possibilità di prenotare le visite guidate Canova e l’antico: durante i 90 minuti di visita gli alunni potranno avvicinare un periodo storico di grande importanza per la formazione della società moderna da ogni punto di vista (filosofico, politico, letterario, figurativo). Il tutto nel segno della costante centralità di Roma, luogo di elezione per l’artista veneto e centro di cultura internazionale dell’epoca. (info allo 060608. Tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00).

 

La mostra è promossa e prodotta da Roma Capitale (Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali) e da Arthemisia, curata da Giuseppe Pavanello e organizzata con Zètema Progetto Cultura. In collaborazione con l’Accademia Nazionale di San Luca e con Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno.

 

Per saperne di più, leggi la scheda sul sito del Museo di Roma.

 

PV

 

Ultimo agg. 17 FEB 2020

Torna all'inizio del cotenuto