Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

Censimento permanente 2018

 

Il 1° ottobre 2018 è partito il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni[1]. Per la prima volta l’Istat rileva, con una cadenza annuale e non più decennale, le principali caratteristiche della popolazione dimorante sul territorio e le sue condizioni sociali ed economiche.

A differenza dei censimenti del passato, i censimenti permanenti non coinvolgono tutto il territorio, tutti i cittadini, tutte le abitazioni, ma di volta in volta una parte di essi, ovvero dei campioni rappresentativi. Grazie all’uso integrato di rilevazioni statistiche campionarie e dati provenienti da fonti amministrative, il Censimento permanente è in grado di restituire annualmente informazioni che rappresentano l’intera popolazione, contenendo i costi e il disturbo statistico sulle famiglie.

Le rilevazioni censuarie previste con cadenza annuale sono due: la rilevazione Areale (A) e la rilevazione da Lista (L). Le due rilevazioni hanno un disegno e tecniche di indagine differenti ma adottano lo stesso questionario.

Il disegno campionario del Censimento permanente prevede il coinvolgimento di tutti i Comuni italiani nel corso di un periodo che nella fase iniziale dura quattro anni, dal 2018 al 2021; Roma Capitale, in quanto rientrante nei Comuni “autorappresentativi”, è inclusa nel campione tutti gli anni.

 

Obbligo di risposta e tutela della privacy

Per il Censimento permanente è previsto l'obbligo di risposta da parte delle famiglie coinvolte (secondo quanto sancito dall'art. 7 del d.lgs 6 settembre 1989 n. 322 e successive modifiche e integrazioni); in caso di violazione dell’obbligo di risposta, sono previste sanzioni.

Tutte le informazioni raccolte dall’Indagine sono garantite dalla legge sotto il profilo della tutela e della riservatezza, principi rigidamente rispettati e assicurati dall’applicazione delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali, a livello europeo (Regolamento UE 2016/679, in vigore dal 25 maggio 2018) e nazionale. Per il trattamento dei dati raccolti in occasione del censimento, il personale coinvolto è tenuto ad osservare le disposizioni in materia di segreto d'ufficio e segreto statistico.

 

Contatti e riferimenti

Per richiedere informazioni o chiarimenti o avere rassicurazioni sulle modalità di conduzione delle operazioni censuarie e sui contenuti delle interviste, i cittadini possono:

•    Visitare il sito web Istat o il sito dedicato www.censimentigiornodopogiorno.it

•    Chiamare gratuitamente il numero verde Istat 800 811 177

Per informazioni operative i cittadini di Roma Capitale possono:

•    contattare ChiamaRoma allo 060606

•    rivolgersi al Centro Comunale di Rilevazione (CCR) situato presso l’URP del municipio di residenza (orari e telefoni)

•    scrivere a censimentopermanente@comune.roma.it

•    contattare il back-office dell’Ufficio di Statistica di Roma Capitale ai numeri 06 671079142 - 06 671079145 (dal lunedì al giovedì dalle ore 8:30 alle ore 17:00; il venerdì dalle ore 8:30 alle ore 14:00)

 

 

[1] Il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, previsto dal Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio (CE) n. 763 del 9 luglio 2008, è stato introdotto nell’ordinamento italiano dal d.lgs 179/2012, convertito con modificazioni dalla legge 221/2012, ed indetto con la Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (comma 227 lett. a).

 

Torna all'inizio del cotenuto