Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Procedura selettiva finalizzata all‘assegnazione delle autorizzazioni per il servizio di trasporto pubblico di linee Gran turismo ricadenti all‘interno delle aree denominate ZTL BUS B e ZTL BUS C o ricadenti in parte di esse

30-dic-2019


In ottemperanza al decreto monocratico cautelare n. 752 del 10.02.2020, emesso dal TAR Lazio ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm., si comunica la sospensione della procedura indetta con Determinazione Dirigenziale n. 1391 del 31.12.2019, sino all’esito della relativa trattazione collegiale alla camera di consiglio già fissata del 19 febbraio 2020, ore di rito.

Termine per la presentazione delle domande di partecipazione: 45 giorni dalla data di pubblicazione del Bando all’Albo Pretorio avvenuta in data 30 dicembre 2019.

 

Determinazione Dirigenziale n. 1391 del 30 dicembre 2019

Bando

Disciplinare

All. A domanda di partecipazione

All. B allegato tecnico

 

FAQ

 

Quesito n.1) “Punto 5 del BANDO: Cosa significa indicando un ordine di preferenza di aggiudicazione decrescente…? Esempio. Poniamo che a noi interessa in primis la linea del gruppo A denominata “Pax Augustea” poi a seguire ci interessa la “tra paganesimo e Cristianesimo” di seguito ci interessa “Terme Imperiali”. Da come scritto il punto 5 del bando sembrerebbe che io debba indicare quella che ci interessa meno ovvero “Terme Imperiali” poi “tra Paganesimo e Cristianesimo” e infine quella che più ci interessa ovvero “Pax augustea” Giusto?

Risposta Quesito n.1) Con la prescrizione indicata al punto 5 della Lex Specialis della procedura, si intende che il candidato/offerente dovrà indicare prima le linee che ritiene maggiormente interessanti. Nell’esempio riportato nel quesito, la sequenza/ordine di preferenza decrescente sarà: 1. Linea “Pax Augustea” – 2. Linea “Tra Paganesimo e Cristianesimo” – 3. “Terme Imperiali”.

 

Quesito n.2) “Punto C del disciplinare Dove trovo art. 15 del regolamento di Roma capitale in materia di Gran turismo? Avete un link da girarmi o descrizione più approfondita del sistema AVM richiesto da Roma Capitale.

Risposta Quesito n.2) Il Regolamento Capitolino in materia di trasporto pubblico di linea Gran turismo, approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri dell’Assemblea Capitolina n. 18/2016, è consultabile nella Sez. “Deliberazione, Atti e Regolamenti” del portale istituzionale di Roma Capitale, al seguente Link: https://www.comune.roma.it/servizi2/deliberazioniAttiWeb/elencoDati.

Per quanto concerne il dettato regolamentare relativo al monitoraggio e controllo del servizio autorizzato (art. 15), in assenza di disposizioni tecniche attuative, il sistema di geo localizzazione da installare sui mezzi che si intendono adibire al servizio, dovrà essere idoneo a consentire all’Amministrazione Capitolina di assolvere gli obblighi di controllo circa il rispetto delle frequenze e degli itinerari autorizzati.

 

Quesito n. 3) “Punto F del disciplinare. Si intendono Patenti/CQC e Visite mediche per gli autisti?”

Risposta Quesito n.3) Il punto F fa riferimento al possesso dei titoli abilitativi alla guida e agli obblighi degli accertamenti medico- sanitari per il personale adibito alla guida degli autobus, con le modalità prescritte nel richiamato D.M.  23 febbraio 1999 n. 88.

 

Quesito n. 4) “Sezione del Disciplinare “MODALITA’ DI PRESENTAZIONE…” Sui Certificati presentati in originale scriviamo “conforme all’originale” a Penna e il titolare dell’azienda pone firma su ognuna? Mentre le dichiarazioni presentate in Originale ovvero con Firma e timbro autentici e non fotocopiati giusto?”

Risposta Quesito n.4) I certificati prodotti in copia fotostatica, devono recare la dicitura “copia conforme all’originale” sottoscritta dal Rappresentante Legale dell’impresa, e corredata da copia fotostatica del documento di identità del medesimo in corso di validità.

Qualora i certificati vengano prodotti in originale, le illustrate incombenze non si rendono necessarie.

 

Quesito n. 5) “Come avverrebbe il sorteggio?”

Risposta Quesito n.5) Le modalità di espletamento delle (eventuali) operazioni di sorteggio sono rimesse alla decisione della Commissione nominata a seguito della scadenza del termine di presentazione delle domande. Le predette operazioni dovranno garantire la massima trasparenza e la parità di trattamento tra i soggetti interessati.

 

Quesito n. 6) “Poniamo l’esempio della linea 1 “Pax Augustea” dovremmo indicare la volontà di impiegare 11 mezzi o la volontà di impiegare 6 mezzi?

Risposta Quesito n.6) Per effetto dei limiti di assegnazione sanciti dal punto 5 del Bando, per totalità di mezzi si intende il 50% del totale previsto per ciascuna linea, ovvero il 50% + 1 nelle ipotesi di linee aventi un numero massimo di autobus dispari.

Nell’esempio prospettato nel quesito, il massimo dei mezzi consentito per la Linea Pax Augustea” risulta essere pari a 6 (sei) unità, più eventuali autobus da adibire esclusivamente come riserva.

 

Quesito n. 7) “Se abbiamo ben capito non dobbiamo produrre le Dichiarazioni come nella prima parte del Disciplinare ma semplicemente compilare e firmare in originale l’Allegato A che riporta le stesse dichiarazioni".

Risposta Quesito n.7) Al fine di agevolare la compilazione della domanda di partecipazione alla procedura selettiva in esame, l’Amministrazione ha predisposto il modello di cui all’Allegato A, nel quale sono riportate tutte le dichiarazioni da produrre a pena di esclusione dalla medesima procedura.

 

Quesito n. 8) “Si domanda se è prevista una clausola sociale ovvero se è previsto l’assorbimento del personale delle imprese che saranno considerate decedute e se sì in che termini ed in quale misura”

Risposta Quesito n.8) La non riconducibilità della procedura indetta con D.D. n. 1391 del 30.12.2019 all’ambito oggettivo del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. (Codice dei Contratti Pubblici), osta all’applicazione dell’analitica disciplina in materia di clausole sociali, contemplata all’art. 50 del medesimo Decreto.

 

Quesito n. 9) “Si chiede in particolare se è prevista la possibilità di essere autorizzati ad attrezzare con stazioni di ricarica di adeguata potenza i capo linea individuati dalla stessa amministrazione per le linee oggetto del bando, oppure se il Comune stesso ipotizza di farsi carico di attrezzare i capo linea di stazioni di ricarica di adeguata potenza”

Risposta Quesito n.9) Per quanto concerne la tematica dei punti di rifornimento per i mezzi a propulsione elettrica, i competenti Uffici incardinati presso la Direzione Programmazione ed Attuazione Piani della Mobilità, hanno rappresentato che sono in programma tavoli tecnici volti a valutare eventuali installazioni sul territorio capitolino, di appositi punti di rifornimento da destinare agli autobus elettrici. 

 

Quesito n. 10)Si chiede di sapere se la decadenza riguarda anche le autorizzazioni assentite all’Opera Romana Pellegrinaggi, che eroga servizi Gran turismo in concorrenza sullo stesso mercato delle istanti"

Risposta Quesito n.10) In disparte la complessa questione sul corretto inquadramento giuridico, si evidenzia che l’attività di trasporto espletata per conto dell’Ente dello Stato della Città del Vaticano, Opera Romana Pellegrinaggi (in breve ORP), non è subordinata al rilascio di un titolo abilitativo da parte di Roma Capitale. Pertanto, tale attività, non essendo riconducibile alla sfera di competenza di Roma Capitale, non soggiace alle disposizioni di cui all’art. 22 del Regolamento Capitolino in materia di trasporto pubblico di linea di Gran Turismo. 

 

Quesito n. 11) “Con la presente siamo a chiedere se un’azienda che effettua Trasporto Pubblico Locale (servizi minimi a contributo) può partecipare alla procedura di cui in oggetto e se tali servizi valgono come esperienze di servizi di trasporto pubblico di cui ai criteri di valutazione delle domande punto 5 (punti massimo 2)”

Risposta Quesito n.11) Gli operatori affidatari del trasporto pubblico locale soggetto ad oneri di servizio pubblico, possono partecipare alla procedura selettiva de qua, dichiarando, nella relativa domanda, di rispettare gli obblighi di separazione contabile sanciti a livello comunitario.

L’aver espletato servizi di trasporto di persone connotati da oneri di servizio pubblico (altresì detti servizi minimi a contributo), non configura i presupposti per l’assegnazione del punteggio premiale afferente all’esperienza, non essendo i predetti servizi ascrivibili al segmento del trasporto pubblico di linea di Gran Turismo, così come disciplinato dall’art. 4, comma 5 – bis, della L.R. Lazio n. 30/1998 e ss.mm.ii..

 

Quesito n.12) Nel Disciplinare, sezione Criteri di Valutazione delle Domande, il punteggio massimo ottenibile dalla tabella relativa ai punteggi è di 82, per cui non si arriva a 100?

Risposta Quesito n.12) L’obbligo di approntare un sistema premiale in cui la somma dei punteggi risulti pari a 100, sussiste, in ossequio alle Linee Guida ANAC n. 2 (approvate con Delibere n.ri 1005/2016 e 424/2018), esclusivamente con riferimento alle procedure ad evidenza pubblica rientranti nell’ambito applicativo del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. (Codice dei contratti Pubblici), in cui l’aggiudicazione avvenga attraverso il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. L’evidente finalità del contenuto precettivo delle predette Linee Guida ANAC, è quella di consentire ai partecipanti di avvalersi di una modalità intuitiva.

Considerato che la procedura indetta con D.D. n. 1391 del 30.12.2019 non rientra nel perimetro applicativo del Codice dei Contratti Pubblici e, tenuto conto dell’assenza di una componente economica dell’offerta, non si configura, nel caso di specie, l’obbligo tassativo di approntare un sistema di punteggi premiali, la cui somma complessiva risulti pari a 100. 

 

Quesito n. 13) Nel Bando di Gara, al punto 5, è previsto che “A seguito dell’approvazione delle graduatorie finali per ciascuna linea GT, al soggetto che si collocherà in prima posizione verrà autorizzato l’impiego di un numero di mezzi pari al 50% del totale previsto, ovvero 50%+1 nelle ipotesi recanti un numero massimo di autobus dispari”. Si chiede di chiarire se il secondo classificato in graduatoria per una linea può ottenere l’assegnazione dei restanti mezzi della linea stessa ed essere assegnatario allo stesso tempo neanche di altre linee dove si sia classificato in prima posizione del medesimo gruppo di linee.

Risposta Quesito n.13) Ai sensi del punto 5. della Lex Specialis della procedura in esame, rubricato “Modalità di assegnazione e relativi limiti”, fatta salva l’ipotesi di mancato esaurimento dei mezzi massimi ammissibili, i soggetti assegnatari di una linea non possono ottenere l’assegnazione di ulteriori mezzi abbinati ad altra linea appartenente allo stesso gruppo, a prescindere dalla posizione risultante dalla graduatoria definitiva.

 

Quesito n. 14) In sede di offerta tecnica, ad esempio relativamente alla Linea 1, il numero dei bus da specificare è 11 (undici) oppure 6 (sei).

Risposta Quesito n.14) Tenuto conto dei limiti di assegnazione fissati dal Bando, nell’ipotesi in cui l’offerente sia interessato a impiegare la totalità dei mezzi consentiti, nella relativa offerta tecnica dovrà indicare un numero pari al 50% dei mezzi ammessi, ovvero al 50% + 1 nel caso di linee recanti un numero massimo di autobus dispari (Linee n.ri 1, 2,4, per il Gruppo A e linee n.ri 8 e 9 per il Gruppo B)

Nell’esempio riportato nel quesito, il numero dei mezzi da indicare sarà, dunque, pari a 6 (sei), oltre ad eventuali mezzi da adibire come riserva.

 

Quesito n. 15) Riguardo alla richiesta di “Esperienza di servizi di trasporto di Gran Turismo, così come definito dall’art. 4, comma 5 – bis, L.R. Lazio n. 30/1998 e ss.mm.ii.”, nell’ambito dei punti da assegnare ai criteri di valutazione delle domande, si chiede di sapere se:

a) Il dato può essere oggetto di avvalimento;

b) In caso di raggruppamento temporaneo di imprese può afferire ad un solo membro del raggruppamento stesso;

c) Ove non si detenga, persiste l’eventuale idoneità dell’offerta e per il correlato sub criterio non si acquisisce alcun sotto punteggio.

Risposta Quesito n.15)

a) L’istituto dell’avvalimento consente all’operatore economico privo dei requisiti di ammissione ad una procedura ad evidenza pubblica, di avvalersi dei requisiti riconducibili ad altro soggetto. In ossequio alla consolidata giurisprudenza formatasi in materia, gli effetti dell’avvalimento, nell’ottica del favor partecipationes, possono esplicarsi solo in fase di ammissione alla procedura, non rilevando nella successiva fase di attribuzione dei punteggi all’offerta tecnica.

b) Premesso che le specifiche modalità di attribuzione dei punteggi contemplati dal Disciplinare della procedura sono demandate alla valutazione della Commissione, il possesso dell’elemento premiale dell’esperienza da parte di una sola impresa raggruppata/raggruppanda, non consente il riconoscimento del massimo punteggio abbinato ai connessi criteri e sub – criteri. Tale posizione sembrerebbe essere corroborata dalla pronuncia del Consiglio di Stato n. 5884/2013, con cui il Supremo Consesso Amministrativo ha ravvisato l’illegittimità dell’attribuzione del punteggio premiale massimo all’intero RTI, allorquando il possesso del “titolo premiale” è certificato da un solo componente del medesimo raggruppamento. 

c) Rilevato che l’ammissione alla procedura de qua è subordinata al possesso dei requisiti di cui alla Sez. I del Disciplinare, l’eventuale assenza dell’elemento premiale dell’esperienza non osta alla partecipazione alla procedura selettiva ex D.D. n. 1391 del 30.12.2019.

 

Quesito n. 16)Si chiede di chiarire se è necessaria una distinta domanda di partecipazione con apposta la marca da bollo da 16 euro e la ricevuta di versamento dei diritti di istruttoria di 60,00 euro per ciascuna linea alla quale si partecipa ovvero con un'unica domanda, pertanto unica marca da bollo e unico versamento dei diritti di istruttoria, è possibile partecipare a più linee"

Risposta Quesito n.16) La domanda da compilare, completa della marca da bollo e dell’allegata ricevuta di versamento, è unica a prescindere dal numero di linee di Gran Turismo per cui si concorre.

 

Quesito n. 17) “Si chiede se sono necessari tanti plichi quanti sono le linee alle quali si partecipa ovvero se è sufficiente un plico unico, contenente un’unica Busta A e tante buste B separate per ciascuna linea alla quale si fa domanda”

Risposta Quesito n.17) Come prescritto dal Bando e dal Disciplinare, il modello di cui all’allegato A, debitamente sottoscritto e compilato, dovrà essere inserita nel plico generale, in una busta denominata “Busta A”. Le dichiarazioni e le certificazioni richieste dall’Allegato A (che richiama la totalità delle dichiarazioni da produrre ai sensi della Sez. I del Disciplinare) vanno prodotte una sola volta. Nel medesimo plico generale vanno inserite tante buste “B” separate, quante sono le linee per cui si concorre.

 

Quesito n. 18) “Con la presente siamo a chiedere i seguenti chiarimenti:

a)     ottenere una sola linea nell’ambito dello stesso gruppo significa che è possibile ottenere e quindi far domanda per almeno una linea per ogni gruppo?

b)     È previsto il subappalto?

c)     In merito al deposito ci sono dei vincoli?”

Risposta Quesito n.18)

a)     In virtù dei limiti fissati dal punto 5 della Lex Specialis, l’operatore può ottenere l’assegnazione di una sola linea appartenente allo stesso Gruppo, ma può presentare domanda per ciascuna linea istituita, avendo cura di esplicitare un ordine di preferenza decrescente nell’assegnazione.

b)    L’istituto del subappalto ex D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., non trova applicazione nella presente procedura;

c)     Gli atti della procedura selettiva in esame, non pongono vincoli specifici relativamente all’aspetto dei depositi;

 

Quesito n.19) “Si chiede qual è il numero di autobus a cui si farà riferimento per l’attribuzione del punteggio: il numero di autobus massimo previsto per la linea o a quello massimo ottenibile in caso si risultasse vincitore per quella linea? Per esempio facendo riferimento alla linea 1 il numero massimo di autobus da offrire per ottenere 34 punti previsti per la prima voce è 6 o è 11, pur nella considerazione che il numero massimo di autobus ottenibile è 6?”

Risposta Quesito n.19) Come espressamente previsto dall’ultimo periodo del punto 5 del Bando” la quantità dei mezzi che si intende adibire su ciascuna linea non costituisce criterio premiale ai fini dell’assegnazione delle autorizzazioni GT”; Pertanto, l’ottenimento del punteggio massimo per il macroelemento “Utilizzo di veicoli elettrici, a metano, gpl, ibridi o comunque, con classi emissive superiori a quelle minime previste dalla DAC n. 55/2018”, è svincolato dal numero dei mezzi che si intende utilizzare.

Per effetto dei limiti di assegnazione sanciti dal citato punto 5 del Bando, per totalità di mezzi si intende il 50% del totale previsto per ciascuna linea, ovvero il 50% + 1 nelle ipotesi di linee aventi un numero massimo di autobus dispari: Nell’esempio prospettato nel quesito, il massimo dei mezzi da poter offrire per la Linea 1, risulta essere pari a 6 (sei) unità, più eventuali autobus da adibire esclusivamente come riserva.

La Commissione procederà all’attribuzione dei relativi punteggi, in proporzione ai veicoli proposti.

 

Quesito n.20) “Indipendentemente dal tipo di alimentazione, la lunghezza massima degli autobus previsti per alcune linee è =< a 12 metri. Tenuto conto che in alcuni caso le ditte produttrici utilizzano la denominazione “autobus di lunghezza di 12 metri”, anche per autobus che hanno una lunghezza reale compresa tra i 12 metri e i 12 metri e 30 centimetri, si chiede di sapere se la lunghezza a cui fanno riferimento gli atti di gara quanfo parlano “autobus di lunghezza di 12 metri” è la lunghezza indicata dalle case costruttrici (che può essere anche leggermente superiore a 12,00 mt) o quella reale?”

Risposta Quesito n.20) L’allegato B della procedura selettiva indetta con D.D. n. 1391 del 30.12.2019, denominato “Allegato Tecnico”, fa riferimento alla lunghezza reale dei mezzi.

 

Quesito n.21) “Si chiede dove il partecipante è tenuto ad indicare l’ordine di preferenza di aggiudicazione decrescente delle linee per le quali ha presentato domanda”

Risposta Quesito n.21) L’ordine di preferenza di aggiudicazione decrescente va indicato, preferibilmente, in ciascun elaborato tecnico presentato.

 

Quesito n.22) “Si chiede se l’Allegato tecnico debba riportare la sottoscrizione del legale rappresentante della società”

Risposta Quesito n.22) La sottoscrizione dell’Allegato tecnico non appare necessaria, tento conto che il/gli elaborato/i tecnici dovranno essere inseriti nel medesimo plico generale, contenente la domanda di partecipazione debitamente sottoscritta dal Rappresentante Legale dell’impresa partecipante.

 

Quesito n. 23) “Si chiede conferma circa la possibilità di indicare nell’elaborato tecnico mezzi di cui il partecipante non dispone al momento di presentazione della domanda, ma intende acquistare nell’immediato. Risulta necessario allegare preventivi o impegni di spesa, e nel caso fossero allegati costituirebbero criterio premiale?”

Risposta Quesito n.23) L’offerta tecnica può prevedere l’impiego di mezzi non ancora in disponibilità dell’azienda partecipante. L’attribuzione del punteggio premiale relativo alle caratteristiche tecnico –dimensionali dei mezzi proposti, non è subordinato alla presentazione di preventivi o impegni di spesa.

 

Quesito n. 24) “Si chiede se la certificazione di qualità ambientale EN ISO 14001:2015deve essere depositata unitamente alla domanda di partecipazione o deve essere solo dichiarata nell’elaborato tecnico”

Risposta Quesito n.24) La certificazione di qualità ambientale EN ISO 14001:2015 deve essere posseduta dall’offerente alla data di scadenza del termine per presentare la domanda di partecipazione, e prodotta in originale o in copia conforme.

 

Quesito n. 25) “Si chiede se risulta sufficiente indicare le pregresse esperienze di servizio di trasporto pubblico di linea di Gran turismo, nell’elaborato tecnico al pari di un’autodichiarazione, o vi sono altri documenti da utilizzare”

Risposta Quesito n.25) È sufficiente l’autodichiarazione con l’indicazione dell’Ente/i che ha/hanno rilasciato il titolo abilitativo all’esercizio dell’attività di trasporto pubblico di linea di Gran turismo, e il periodo temporale di espletamento del medesimo servizio.

 

Quesito n. 26) “Nel caso in cui un partecipante presenti domanda per più linee si chiede di chiarire se deve essere prodotto un solo plico generale, con all’interno una sola busta A e più Buste B”

Risposta Quesito n.26) Nel caso di un candidato/offerente interessato ad una pluralità di linee, deve essere presentato un solo plico generale, con all’interno una sola busta A e più Buste B.

 

 

 

 

 

Torna all'inizio del cotenuto